Tour India con accompagnatore

Alla scoperta dell'India

2 partenze autunno 2024

VOLO DIRETTO A/R EMIRATES DA ROMA + TRASFERIMENTI

GUIDA E ACCOMPAGNATORE

ESCURSIONI, VISITE E ESPERIENZE LOCAL

ITINERARIO ESCLUSIVO

La culla dello Yoga

Il viaggio (di gruppo) in breve:

  • Dal 30 settembre al 10 ottobre 2024

  • Volo Emirates + Trasferimenti INCLUSI

  • Guida in italiano + Accompagnatore INCLUSI

  • Tour completo in Mezza Pensione

  • Lezioni di Yoga e Pranayama

  • Visite ed esperienze esclusive + Giro in barca a Varanasi

  • Assistenza telefonica in italiano 24/7

Programma

GIORNO 1 – ARRIVO A DELHI

All’arrivo disbrigo delle formalità doganali, incontro col nostro rappresentante e trasferimento in hotel. (Le stanze sono fruiubili dalle ore 12:00) Nel pomeriggio, visita ai seguenti siti: la Moschea del Venerdì, la stupenda Jama Masjid fatta erigere da Shah Jahan; il Raj Ghat, memoriale eretto nel luogo in cui avvenne la cremazione di Mahatma Gandhi. Cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 2 – DELHI – AJMER – PUSHKAR (nel treno)

In mattina presto imbarcate il treno per Ajmer con colazione all’sacco e all’arrivo ad Ajmer trasferimento a Pushkar , all’arrivo sistemazione in hotel, la serata libera. Cena e Pernottamento.

GIORNO 3 – PUSHKAR

Dopo colazione in hotel la visita della città santa che ospita l’unico tempio dedicato al dio Brahma di tutta l’India e la famosa fiera del bestiame nel plenilunio di novembre. È una delle città sante e più importante per gli induisti. Qui i c’è un lago ritenuto sacro. La leggenda narra che il lago nacque da una lacrima del dio Brhama, il dio creatore È una delle città più tranquille del Rajasthan. In seguito proseguimento per Jaipur. detta la “Città Rosa”. Cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 4 – PUSHKAR – DELHI (nel treno) – RISHIKESH (260 kms e 05 ore)

Colazione all sacco e trasferimento alla stazione di Ferroviera di Ajmer il treno alle 0615 ore, subito dopo all’arrivo trasferimento a Rishikesh – conosciuta come la “Città del Divino” – è un centro spirituale in cui si sono riversati saggi, rishi, santi e pellegrini per millenni. Le strade della città sono fiancheggiate da vivaci mercati di arti etniche e artigianato, mercati di prodotti freschi, santuari sacri e sadhu vestiti di arancione. Poi, la strada si restringe, i mercati si fanno più radi e ci si imbatte in un ponte pedonale, sospeso in alto sul sacro fiume Gange. Mentre attraversi questo ponte, il sole che scorre attraverso il sacro Himalaya per riscaldare il tuo essere, ti sentirai come se fossi veramente tornato a casa All’arrivo check inn hotel. Cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 5 – RISHIKESH

Dopo Colazione in hotel, la visita dei templi hinduisti – visita di Ram Jhula, Parmarth Niketan e Shivananda Ashram, Beatles Ashram e Geeta Bhawan.Non sorprende che qui vengano attirati pellegrini da tutto il mondo. La maestosa bellezza dell’ashram, il chiaro fluire del Gange, le maestose montagne e le lussureggianti foreste abbracceranno e ringiovaniranno il tuo intero essere. L’ashram offre attività quotidiane di yoga, meditazione, satsang, preghiere universali e il suo famoso Ganga Aarti al tramonto. Ci sono anche strutture per cure naturali e cure ayurvediche nei locali dell’Ashram. Inoltre, ci sono frequenti corsi intensivi di yoga, meditazione, pranayama, gestione dello stress, digitopressione, Reiki e altre antiche scienze indiane. Cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 6 – RISHIKESH

Dopo Colazione in hotel, il giorno libero per fare le sue cose, per praticare yoga. Cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 7 – RISHIKESH – DELHI – VARANASI (con volo Delhi/Varanasi)

Dopo colazione in hotel la partenza per Delhi. All’arrivo trasferimento al’aeroporto per Varanasi. All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e Pernottamento. 

GIORNO 8 – VARANASI

In mattina una lezione di Yoga e dopo lezione la colazione. Nel pomeriggio breve gita a Sarnath (km. 10), l’ultima tappa nel nostro viaggio lungo la Via di Gautama: qui Buddha tenne il suo primo sermone. Di grande impatto la vista del gigantesco stupa, in un grande giardino disseminato di templi e monasteri, che include anche il Museo Archeologico (chiuso il venerdì), il primo museo istituito in India, che conserva mirabili reperti di epoca Maurya (II sec. A.C.). La visita dei tessitori come si tessono la seta. In serata Giro in risciò fino ai Ghats per assistere, stando a bordo di un’imbarcazione, alla suggestiva cerimonia Aarti durante la quale i bramini danzano tenendo in mano delle sculture di luce, mentre le centinaia di persone che assistono, da terra e dal fiume, affidano alla “madre Ganga” delle fiammelle che rappresentano i propri sogni. Un’esperienza unica che resterà per sempre nei nostri occhi e nel nostro cuore. Cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 9 – VARANASI – DELHI (nel treno)

Alle prime luci dell’alba, escursione in barca sul fiume Gange, per assistere alle abluzioni dei fedeli ed al risveglio della città sacra. Dalla barca si potranno ammirare gli spettacolari Ghat (scalinate) che scendono fino al fiume e sui quali si svolgono le processioni sacre. Si visita inoltre il Tempio Vishwanath, nel cuore della città vecchia. Rientro in albergo per la prima colazione. In pomeriggio la partenza per la stazione di ferroviera il treno per Delhi. I Pasti nel treno. All’arrivo sistemazione in hotel.

GIORNO 10 – DELHI / ITALIA

Partenza con volo di linea per Italia e pernottamento a bordo. In prima mattinata arrivo in Italia.

 

Viaggiamo insieme in sicurezza e senza pensieri

Migliore tariffa garantita

€1990

Quota adulto in doppia

Modalità di prenotazione: acconto del 25 % alla conferma + saldo 30 giorni ante partenza

Cosa comprende il pacchetto

✅ Volo a/r da Roma FCO con EMIRATES

✅ Accompagnatore 4 Viaggi e GUIDA Locale parlante Italiano

✅ Trasferimenti aeroporto – hotel – aeroporto

✅ TOUR come da PROGRAMMA INCLUSA

✅ Tutti i trasferimenti in India con mezzo privato

✅ Sistemazione in camera doppia negli alberghi indicati o similari;

✅Visite ed escursioni come da programma;

✅ Trattamento di Mezza Pensione (prima colazione e cena)

✅ Il Giro di Barca a Varanasi e lezione di Yoga.

✅ L’Accompagnatore parlante italiano

✅ Assistenza telefonica in italiano 24 X 07;

✅ Acqua a bordo del veicolo durante il viaggio;

✅ Tutte le tasse governative attuali.

 

Cosa non comprende il pacchetto

✅ Visto d’Ingresso per l’India 

✅Bevande ai pasti 

✅ Mance guide e autisti

✅ Tasse di soggiorno 

✅ Assicurazione MBA €60

 

Tour esclusivo India - 2 partenze Ottobre 2024 - Parti con noi!

India “Diwali Festival”

Il viaggio (di gruppo) in breve:

  • Dal 28 ottobre al 5 novembre 2024

  • Volo Emirates + Trasferimenti INCLUSI

  • Guida in italiano + Accompagnatore INCLUSI

  • Tour completo in Pensione Completa

  • Escursioni e visite

Programma

GIORNO 1 e 2 – ITALIA / DUBAI / DELHI

All’arrivo disbrigo delle formalità doganali, incontro col nostro rappresentante e trasferimento in hotel. (Le stanze sono fruibili dalle ore 14:00). Nel pomeriggio, visita alla Moschea del venerdì, la stupenda Jama Masjid fatta erigere da Shah Jahan, nel cuore della città vecchia, nei pressi degli stretti vicoli dove si svolge la vita autentica della città: sosta fotografica al Palazzo Presidenziale; il Palazzo del Parlamento, e gli altri Palazzi Governativi; l’India Gate, un monumento d’arenaria rossa, costruito in memoria di soldati che sono caduti nella Prima guerra mondiale. Visita del Tempio Sikh, il più importante luogo di culto dei Sikh a Delhi, un luogo di pace e misticismo, dove tutti vengono accolti, indipendentemente dalla religione di appartenenza. Cena e pernottamento in hotel.

 

GIORNO 3 – DELHI – AGRA

Dopo la prima colazione, partenza per Agra. All’arrivo sistemazione in hotel e pranzo. In seguito, visita del Forte di Agra (Patrimonio dell’UNESCO), che fu la prima rocca forte dei moghul, fatta costruire da Akbar. Circondata dal fiume Yamuna la fortezza monumentale deve il suo nome al materiale utilizzato per la costruzione, l’arenaria rossa, menzionata per la prima volta nel 1080, e il primo sultano che si trasferì da Delhi alla volta della fortezza fu Sikandar Lodi nel 1500 circa. Si tratta di una delle fortezze più importanti e rappresentative dell’India, grazie alla sua ubicazione e costruzione poiché è circondata da un fosso d’acqua proveniente dal fiume. In passato erano conservati i tesori dello stato e fu abitata da differenti imperatori. Akbar il Grande (1542-1605) voleva rendere Agra la capitale dell’impero moghul ma arrivò nella fortezza solo poco prima della sua morte. Le mura sono grandiose, con un fossato tra cinta esterna e interna. Al termine partenza per Delhi. All’arrivo sistemazione in hotel. Al tramonto visita del superbo Taj Mahal (Patrimonio dell’UNESCO) (Il TajMahal è chiuso il venerdì), uno delle sette meraviglie del mondo, il sogno di marmo, un mausoleo di marmo bianco fatto costruire dall’imperatore moghul Shah Jahan, a commemorazione della propria sposa, morta nel 1631 dando alla luce il loro 14 figlio. Cena e pernottamento in hotel.

 

 

GIORNO 4 – AGRA – FATEHPUR SIKRI – ABHANERI – JAIPUR (260 km. 5 ore circa + le soste)

Dopo la prima colazione trasferimento in macchina per Jaipur. Lungo la strada effettueremo una prima sosta sarà effettuata per la visita di Fatehpur Sikri (Patrimonio dell’UNESCO), costruita nel XVI secolo dall’imperatore Akbar come nuova capitale dell’impero e poi abbandonata dopo pochi anni per mancanza d’acqua. Esclusivo: Pranzo previsto in una dimora storica del Maharaja di Bharatpur, in una parte che è stato trasformato in hotel. Seconda sosta ad Abhaneri (Km. 140 circa 2:30 ore), dove si visita un Pozzo – Palazzo del 8°/ 9° secolo che presenta una serie di gradini che scendono verso varie piattaforme più basse per poi terminare in un piccolo pozzo ottagonale e un antico tempio induista. Il pozzo è stato scelto per girare alcune scene dal film: “Marigold Hotel “. All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 

 

GIORNO 5 – JAIPUR

Prima colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita. Nodo commerciale e turistico di prim’ordine, oggi Jaipur è una grande città situata in un’area semidesertica. Jaipur colpisce perché è architettonicamente ordinata secondo precise geometrie. È famosa per i suoi edifici in arenaria rosa. Sembra che l’appellativo derivi da un episodio risalente al 1876, quando Jaipur fu ridipinta di rosa in occasione della visita del principe del Galles. La prima visita sarà effettuata al Forte Amber, a 11 km. da Jaipur. L’ultimo tratto di salita al Forte si percorre a dorso di docili elefanti per meglio entrare nello spirito dei luoghi.

All’interno delle mura si visitano palazzi e padiglioni di raffinata bellezza ed il piccolo tempio della Dea Kali. Nel pomeriggio visita alla città vera e propria: l’Osservatorio, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza, dove si trova il “Sancrat” (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi, il Palazzo del Vento, che sorge su di una delle strade principale della città, un curioso palazzo elaborato e fantasioso e nello stesso tempo limpido esempio d’arte orientale, costruito anch’esso con la “pietra del deserto” Da ultimo visita al Palazzo del Maharaja risalente al 1570.

Esclusivo: Cena con una famiglia locale, dopo una lezione di cucina che ci svelerà i segreti della tradizione culinaria locale.

Oggi avrete la possibilità di vedere la città vecchia illuminata da centinaia e migliaia di lumini in occasione di Diwali.

Gli induisti festeggiano Diwali – o Deepvali, da “deep” che significa “luce” e “avali” che significa “fila” – la festa delle luci per celebrare il ritorno del re Rama (considerato l’incarnazione del dio Vishnu) nella città di Ayodhya dopo 14 anni di esilio in una foresta. La festività simboleggia anche la vittoria del bene sul male e per capire la sua importanza nella cultura indiana potremmo paragonarla al Natale cristiano. Propria anche del buddismo, del giainismo e del sikhismo, la festa delle luci viene celebrata anche in Malesia, Nepal, Singapore e dalle grandi comunità indiane di Canada, Gran Bretagna e Nuova Zelanda. La sera hanno inizio gli spettacoli pirotecnici, i canti popolari e le musiche tradizionali nelle piazze delle città, illuminate a giorno da lumi di ogni tipo.

Lumini, fuochi, lampade e candele donano energia a tutta la popolazione che celebra la festività, purificano gli animi e ricongiungono la comunità, riavvicinandola anche al divino. Per entrare meglio nello spirito della festa avrete l’occasione di parteciperete alla cerimonia serale presso una selezionata famiglia locale.

Pernottamento in hotel.

 

 

GIORNO 6 – JAIPUR – DELHI (260 Km, 05 ore ca.)

Prima colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita. Nodo commerciale e turistico di prim’ordine, oggi Jaipur è una grande città situata in un’area semidesertica. Jaipur colpisce perché è architettonicamente ordinata secondo precise geometrie. È famosa per i suoi edifici in arenaria rosa. Sembra che l’appellativo derivi da un episodio risalente al 1876, quando Jaipur fu ridipinta di rosa in occasione della visita del principe del Galles. La prima visita sarà effettuata al Forte Amber, a 11 km. da Jaipur. L’ultimo tratto di salita al Forte si percorre a dorso di docili elefanti per meglio entrare nello spirito dei luoghi.

All’interno delle mura si visitano palazzi e padiglioni di raffinata bellezza ed il piccolo tempio della Dea Kali. Nel pomeriggio visita alla città vera e propria: l’Osservatorio, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza, dove si trova il “Sancrat” (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi, il Palazzo del Vento, che sorge su di una delle strade principale della città, un curioso palazzo elaborato e fantasioso e nello stesso tempo limpido esempio d’arte orientale, costruito anch’esso con la “pietra del deserto” Da ultimo visita al Palazzo del Maharaja risalente al 1570.

Esclusivo: Cena con una famiglia locale, dopo una lezione di cucina che ci svelerà i segreti della tradizione culinaria locale.

Oggi avrete la possibilità di vedere la città vecchia illuminata da centinaia e migliaia di lumini in occasione di Diwali.

Gli induisti festeggiano Diwali – o Deepvali, da “deep” che significa “luce” e “avali” che significa “fila” – la festa delle luci per celebrare il ritorno del re Rama (considerato l’incarnazione del dio Vishnu) nella città di Ayodhya dopo 14 anni di esilio in una foresta. La festività simboleggia anche la vittoria del bene sul male e per capire la sua importanza nella cultura indiana potremmo paragonarla al Natale cristiano. Propria anche del buddismo, del giainismo e del sikhismo, la festa delle luci viene celebrata anche in Malesia, Nepal, Singapore e dalle grandi comunità indiane di Canada, Gran Bretagna e Nuova Zelanda. La sera hanno inizio gli spettacoli pirotecnici, i canti popolari e le musiche tradizionali nelle piazze delle città, illuminate a giorno da lumi di ogni tipo.

Colazione in hotel e visita del più discosto tempio delle scimmie, il Galta Temple, un antico tempio dedicato al Dio Sole che si erge tra le colline a 10 chilometri ad est di Jaipur, famoso per ospitare un gran numero di macachi. Il tempio è lungo circa due chilometri e mezzo, ed è ricavato in una gola, sulla cima della quale sgorga una sorgente. L’acqua che scende viene raccolta in tre vasche posizionate su una lunga salita, nella prima solo gli uomini possono fare il bagno, nella seconda solo le donne e nella terza solo le scimmie sacre. Si crede che questa acqua abbia poteri miracolosi, quello che è certo, è che l’area è una delle poche veramente lussureggianti in questa zona semi desertica. Cena e pernottamento in hotel.

Pernottamento in hotel.

 

 

GIORNO 7 – DELHI – VARANASI (Con volo)

Prima colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita. Nodo commerciale e turistico di prim’ordine, oggi Jaipur è una grande città situata in un’area semidesertica. Jaipur colpisce perché è architettonicamente ordinata secondo precise geometrie. È famosa per i suoi edifici in arenaria rosa. Sembra che l’appellativo derivi da un episodio risalente al 1876, quando Jaipur fu ridipinta di rosa in occasione della visita del principe del Galles. La prima visita sarà effettuata al Forte Amber, a 11 km. da Jaipur. L’ultimo tratto di salita al Forte si percorre a dorso di docili elefanti per meglio entrare nello spirito dei luoghi.

All’interno delle mura si visitano palazzi e padiglioni di raffinata bellezza ed il piccolo tempio della Dea Kali. Nel pomeriggio visita alla città vera e propria: l’Osservatorio, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza, dove si trova il “Sancrat” (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi, il Palazzo del Vento, che sorge su di una delle strade principale della città, un curioso palazzo elaborato e fantasioso e nello stesso tempo limpido esempio d’arte orientale, costruito anch’esso con la “pietra del deserto” Da ultimo visita al Palazzo del Maharaja risalente al 1570.

Esclusivo: Cena con una famiglia locale, dopo una lezione di cucina che ci svelerà i segreti della tradizione culinaria locale.

Oggi avrete la possibilità di vedere la città vecchia illuminata da centinaia e migliaia di lumini in occasione di Diwali.

Gli induisti festeggiano Diwali – o Deepvali, da “deep” che significa “luce” e “avali” che significa “fila” – la festa delle luci per celebrare il ritorno del re Rama (considerato l’incarnazione del dio Vishnu) nella città di Ayodhya dopo 14 anni di esilio in una foresta. La festività simboleggia anche la vittoria del bene sul male e per capire la sua importanza nella cultura indiana potremmo paragonarla al Natale cristiano. Propria anche del buddismo, del giainismo e del sikhismo, la festa delle luci viene celebrata anche in Malesia, Nepal, Singapore e dalle grandi comunità indiane di Canada, Gran Bretagna e Nuova Zelanda. La sera hanno inizio gli spettacoli pirotecnici, i canti popolari e le musiche tradizionali nelle piazze delle città, illuminate a giorno da lumi di ogni tipo.

Colazione in hotel, trasferimento all’aeroporto e volo per Varanasi, la Città Sacra degli Induisti che sorge sulle rive del Gange.

Nel pomeriggio inizio della visita della città:

  • visita del sito archeologico di Sarnath, luogo legato alla memoria della prima predicazione del Buddha e centro di irradiazione della cultura buddista nel mondo. Il museo archeologico, il primo ad essere stato istituito in India, possiede inestimabili tesori d’arte dell’epoca Maurya (II secolo a.C.) ed il bellissimo Dhamekha Stupa nel Parco delle Gazzelle è di straordinaria suggestione; tutt’attorno vi sono monasteri buddisti di ogni tradizione. Qui hanno la sede diverse organizzazioni umanitarie che svolgono la propria missione mettendo a disposizione delle ragazze e dei ragazzi dei villaggi una scuola non confessionale con un completo programma di istruzione ispirato ai principi di consapevolezza propri dell’insegnamento buddista, formando anche insegnanti per la diffusione della scolarizzazione nell’India rurale.
  • Al tramonto visita al Ghat sulle rive del fiume Gange per assistere alla cerimonia detta Aarti. La Cerimonia Ganga Aarti si celebra al tramonto nelle tre città sante Varanasi, Haridwar e Rishikesh. Si tratta di un rituale indù dedicato alla Dea Madre Ganga, la Dea del più sacro fiume indiano. Si svolge sul Dasaswamedh Ghat dove alcuni officianti eseguono un’elaborata puja (rituale di offerta) che ha come componente essenziale il fuoco, il tutto in un’atmosfera molto mistica e coinvolgente.Il Ganga Aarti viene eseguito su un palco da un gruppo di giovani pandit vestiti con abiti color zafferano.Si inizia con il soffio in una conchiglia, si prosegue con lo sventolio di bastoncini di incenso in elaborati volteggi e poi si passa a delle grandi lampade di fuoco che creano giochi di luce e forme nel cielo scuro. Il tutto è accompagnato da canti, inni e campanelli.l profumo inebriante di sandalo invade l’aria. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

Cena e pernottamento.

Pernottamento in hotel.

 

 

GIORNO 8 – VARANASI – DELHI

Prima colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita. Nodo commerciale e turistico di prim’ordine, oggi Jaipur è una grande città situata in un’area semidesertica. Jaipur colpisce perché è architettonicamente ordinata secondo precise geometrie. È famosa per i suoi edifici in arenaria rosa. Sembra che l’appellativo derivi da un episodio risalente al 1876, quando Jaipur fu ridipinta di rosa in occasione della visita del principe del Galles. La prima visita sarà effettuata al Forte Amber, a 11 km. da Jaipur. L’ultimo tratto di salita al Forte si percorre a dorso di docili elefanti per meglio entrare nello spirito dei luoghi.

All’interno delle mura si visitano palazzi e padiglioni di raffinata bellezza ed il piccolo tempio della Dea Kali. Nel pomeriggio visita alla città vera e propria: l’Osservatorio, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza, dove si trova il “Sancrat” (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi, il Palazzo del Vento, che sorge su di una delle strade principale della città, un curioso palazzo elaborato e fantasioso e nello stesso tempo limpido esempio d’arte orientale, costruito anch’esso con la “pietra del deserto” Da ultimo visita al Palazzo del Maharaja risalente al 1570.

Esclusivo: Cena con una famiglia locale, dopo una lezione di cucina che ci svelerà i segreti della tradizione culinaria locale.

Oggi avrete la possibilità di vedere la città vecchia illuminata da centinaia e migliaia di lumini in occasione di Diwali.

Gli induisti festeggiano Diwali – o Deepvali, da “deep” che significa “luce” e “avali” che significa “fila” – la festa delle luci per celebrare il ritorno del re Rama (considerato l’incarnazione del dio Vishnu) nella città di Ayodhya dopo 14 anni di esilio in una foresta. La festività simboleggia anche la vittoria del bene sul male e per capire la sua importanza nella cultura indiana potremmo paragonarla al Natale cristiano. Propria anche del buddismo, del giainismo e del sikhismo, la festa delle luci viene celebrata anche in Malesia, Nepal, Singapore e dalle grandi comunità indiane di Canada, Gran Bretagna e Nuova Zelanda. La sera hanno inizio gli spettacoli pirotecnici, i canti popolari e le musiche tradizionali nelle piazze delle città, illuminate a giorno da lumi di ogni tipo.

Colazione in hotel, trasferimento all’aeroporto e volo per Varanasi, la Città Sacra degli Induisti che sorge sulle rive del Gange.

Nel pomeriggio inizio della visita della città:

  • visita del sito archeologico di Sarnath, luogo legato alla memoria della prima predicazione del Buddha e centro di irradiazione della cultura buddista nel mondo. Il museo archeologico, il primo ad essere stato istituito in India, possiede inestimabili tesori d’arte dell’epoca Maurya (II secolo a.C.) ed il bellissimo Dhamekha Stupa nel Parco delle Gazzelle è di straordinaria suggestione; tutt’attorno vi sono monasteri buddisti di ogni tradizione. Qui hanno la sede diverse organizzazioni umanitarie che svolgono la propria missione mettendo a disposizione delle ragazze e dei ragazzi dei villaggi una scuola non confessionale con un completo programma di istruzione ispirato ai principi di consapevolezza propri dell’insegnamento buddista, formando anche insegnanti per la diffusione della scolarizzazione nell’India rurale.
  • Sveglia prima dell’alba per recarsi sulle rive del Gange, quando i pellegrini giungono per bagnarsi nel sacro fiume. Escursione in barca per osservare i pellegrini, le pire funerarie, gli antichi palazzi sulle rive del fiume Gange. Visita a piedi della città antica con sosta al Tempio d’oro e alla Moschea di Aurangzeb.Esperienza locale: Una lezione privata di Yoga con il maestro all’alba dopo l’escursione in barca.Rientro in albergo per la prima colazione e un po’ di relax. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto nazionale e partenza con volo di linea per Delhi, All’arrivo sistemazione in hotel.

Pernottamento in hotel.

 

 

GIORNO 9 – DELHI – ITALIA

Partenza con volo di linea per Italia e pernottamento a bordo. In prima mattinata arrivo in Italia.

Viaggiamo insieme in sicurezza e senza pensieri

Migliore tariffa garantita

€2195

Quota adulto in doppia

Modalità di prenotazione: acconto del 25 % alla conferma + saldo 30 giorni ante partenza

Cosa comprende il pacchetto

✅ Volo a/r da Roma FCO con EMIRATES

✅ Accompagnatore 4 Viaggi e GUIDA Locale parlante Italiano

✅ Trasferimenti aeroporto – hotel – aeroporto

✅ Tutti i trasferimenti in India con mezzo privato;

✅ Sistemazione in camera doppia per 07 (sette) negli alberghi indicati o similari;

✅ Trattamento di Pensione completa;

✅ Escursione a dorso d’elefante per la salita al Forte Amber;

✅ Escursione in barca all’alba sul fiume Gange;

✅ Visite ed escursioni come da programma;

✅ Assistenza in italiano 24 X 07;

✅ Acqua a bordo del veicolo durante il viaggio;

✅ Tutte le tasse governative attuali.

✅ Assistenza telefonica in italiano 24 X 07;

✅ Acqua a bordo del veicolo durante il viaggio;

✅ Tutte le tasse governative attuali.

 

Cosa non comprende il pacchetto

✅ Visto d’Ingresso per l’India 

✅Bevande ai pasti 

✅ Mance guide e autisti

✅ Tasse di soggiorno 

✅ Assicurazione MBA €60

 

Richiedi info e preventivo gratuito per il tuo viaggio in India

Scrivici

Contattaci su whatsapp